La finestra territoriale della pianura bolognese tra Panaro e Samoggia è da tempo considerata una zona privilegiata per approfondire gli studi sul popolamento dell’età del Bronzo: la presenza di numerosi grandi abitati e la localizzazione in superficie di ampie porzioni dell’antico piano di campagna permettono un’osservazione dettagliata del territorio con l’opportunità di approfondire le analisi sugli aspetti insediativi e paleoambientali e tentare di ricostruire la struttura socio-economica dell’età del Bronzo. L’analisi del paesaggio antico ricostruito attraverso i dati geoarcheologici, prevalentemente riferibili alle forme fluviali consente inoltre di ipotizzare i rapporti che intercorrono tra le dinamiche fluviali e le attività antropiche. In particolar modo la ricostruzione della rete idrografica costituisce l’occasione per indagare e verificare le conseguenze che l’attività fluviale produceva sugli insediamenti (approvvigionamento idrico /alluvionamento) e sul controllo del territorio (vie di percorrenza, confini), nonché sulle singole attività produttive (gestione delle risorse, pratiche agricole, allevamento).

Una finestra sull’età del bronzo nella pianura padana: l’area bolognese tra Samoggia e Panaro

CATTANI, MAURIZIO
2010

Abstract

La finestra territoriale della pianura bolognese tra Panaro e Samoggia è da tempo considerata una zona privilegiata per approfondire gli studi sul popolamento dell’età del Bronzo: la presenza di numerosi grandi abitati e la localizzazione in superficie di ampie porzioni dell’antico piano di campagna permettono un’osservazione dettagliata del territorio con l’opportunità di approfondire le analisi sugli aspetti insediativi e paleoambientali e tentare di ricostruire la struttura socio-economica dell’età del Bronzo. L’analisi del paesaggio antico ricostruito attraverso i dati geoarcheologici, prevalentemente riferibili alle forme fluviali consente inoltre di ipotizzare i rapporti che intercorrono tra le dinamiche fluviali e le attività antropiche. In particolar modo la ricostruzione della rete idrografica costituisce l’occasione per indagare e verificare le conseguenze che l’attività fluviale produceva sugli insediamenti (approvvigionamento idrico /alluvionamento) e sul controllo del territorio (vie di percorrenza, confini), nonché sulle singole attività produttive (gestione delle risorse, pratiche agricole, allevamento).
Paesaggio ed economia nell'età del Bronzo. La pianura bolognese nell'età del Bronzo
13
23
Cattani M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/94368
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact