Bartolomeo Passerotti, pittore di genere, e i modelli fiamminghi tra ossequio e divergenza