Per una fisiologia del testo, ovvero il primato dell'actio