Il saggio confronta le drammaturgie logocentriche alle drammaturgie che osservano il primato dell'actio. Le prime ricavano i contenuti dialogici dalle esigenze informative dell'intreccio, le seconde registrano il parlare di performer virtuali e mentalmente attivati. Nel primo caso, il testo si configura, a seconda che lo si consideri in relazione al processo o alla rappresentazione, come risultante espressiva oppure oggetto da esprimere. Nel secondo, invece, il testo non è tanto espressione di contenuti precedentemente definiti, ma attiva nel venire enunciato reti di relazioni e di sostrati referenziali.

Per una fisiologia del testo, ovvero il primato dell'actio

GUCCINI, GERARDO
2010

Abstract

Il saggio confronta le drammaturgie logocentriche alle drammaturgie che osservano il primato dell'actio. Le prime ricavano i contenuti dialogici dalle esigenze informative dell'intreccio, le seconde registrano il parlare di performer virtuali e mentalmente attivati. Nel primo caso, il testo si configura, a seconda che lo si consideri in relazione al processo o alla rappresentazione, come risultante espressiva oppure oggetto da esprimere. Nel secondo, invece, il testo non è tanto espressione di contenuti precedentemente definiti, ma attiva nel venire enunciato reti di relazioni e di sostrati referenziali.
G. Guccini
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/94259
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact