L’articolo, esito di una procedura di peer review della rivista Sociologia del lavoro (rivista di fascia A nei settori scientifici 14/C1-C2-D1), esamina le politiche di conciliazione fra lavoro e vita privata in Emilia-Romagna facendo riferimento all’approccio dell’organizzazione sociale totale del lavoro che valorizza lo stretto legame fra le sfere della produzione e della riproduzione sociale. Il modello regionale considerato, pur essendosi orientato storicamente alla promozione del principio delle pari opportunità e dell’emancipazione femminile, non pare privo di contraddizioni al suo interno, soprattutto a causa della persistenza di cornici culturali e valoriali, di difficile estirpazione, che identificano nella figura femminile il soggetto deputato a svolgere il lavoro domestico e di cura. Senza una ridefinizione dei confini tra privato e pubblico e una conseguente tematizzazione del rapporto fra produzione e riproduzione sociale non sarà pertanto possibile l’affermarsi di un nuovo modello di conciliazione privo di connotazioni di genere.

Welfare e politiche di conciliazione: il caso dell'Emilia-Romagna

RIZZA, ROBERTO;SANSAVINI, MILA
2010

Abstract

L’articolo, esito di una procedura di peer review della rivista Sociologia del lavoro (rivista di fascia A nei settori scientifici 14/C1-C2-D1), esamina le politiche di conciliazione fra lavoro e vita privata in Emilia-Romagna facendo riferimento all’approccio dell’organizzazione sociale totale del lavoro che valorizza lo stretto legame fra le sfere della produzione e della riproduzione sociale. Il modello regionale considerato, pur essendosi orientato storicamente alla promozione del principio delle pari opportunità e dell’emancipazione femminile, non pare privo di contraddizioni al suo interno, soprattutto a causa della persistenza di cornici culturali e valoriali, di difficile estirpazione, che identificano nella figura femminile il soggetto deputato a svolgere il lavoro domestico e di cura. Senza una ridefinizione dei confini tra privato e pubblico e una conseguente tematizzazione del rapporto fra produzione e riproduzione sociale non sarà pertanto possibile l’affermarsi di un nuovo modello di conciliazione privo di connotazioni di genere.
Rizza R.; Sansavini M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/94202
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact