Il telerilevamento termico aereo e satellitare si rivela molto utile nell'analisi delle caratteristiche termiche delle superfici, in particolare con l'avvento di sensori ad alta risoluzione spaziale e con bande spettrali anche nel campo dell'IR termico; uno dei principali oggetti di ricerca è il fenomeno dell'Urban Heat Island, le cui cause sono legate, oltre che al calore sensibile rilasciato dalle attività antropiche, alle variazioni nell'uso del suolo e alla riduzione dell'evapotraspirazione. E' stata effettuata una sperimentazione sull'area urbana di Bologna tramite una serie di immagini ASTER: sono stati confrontati 3 algoritmi diversi per il calcolo della Land Surface Temperature, di cui uno correla l'emissività della superficie al valore dell'indice NDVI. Nonostante i risultati dei tre approcci siano piuttosto differenti, la distribuzione spaziale delle temperature ricavate appare simile per tutti i metodi considerati; è evidente la presenza dell'isola di calore urbano sulla città, ma risulta difficile stimarne l'intensità senza l'utilizzo di dati atmosferici di validazione.

Utilizzo del dato satellitare termico in ambito urbano: un caso di studio

BITELLI, GABRIELE;CONTE, PAOLO
2010

Abstract

Il telerilevamento termico aereo e satellitare si rivela molto utile nell'analisi delle caratteristiche termiche delle superfici, in particolare con l'avvento di sensori ad alta risoluzione spaziale e con bande spettrali anche nel campo dell'IR termico; uno dei principali oggetti di ricerca è il fenomeno dell'Urban Heat Island, le cui cause sono legate, oltre che al calore sensibile rilasciato dalle attività antropiche, alle variazioni nell'uso del suolo e alla riduzione dell'evapotraspirazione. E' stata effettuata una sperimentazione sull'area urbana di Bologna tramite una serie di immagini ASTER: sono stati confrontati 3 algoritmi diversi per il calcolo della Land Surface Temperature, di cui uno correla l'emissività della superficie al valore dell'indice NDVI. Nonostante i risultati dei tre approcci siano piuttosto differenti, la distribuzione spaziale delle temperature ricavate appare simile per tutti i metodi considerati; è evidente la presenza dell'isola di calore urbano sulla città, ma risulta difficile stimarne l'intensità senza l'utilizzo di dati atmosferici di validazione.
Atti 14a Conferenza ASITA
273
278
Bitelli G.; Conte P.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/94139
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact