A fine Ottocento, il “Corriere della Sera”, sotto la direzione di Eugenio Torelli Viollier che lo rese il foglio della borghesia moderata lombarda, in contrapposizione al progressista “Secolo”, acquisì le caratteristiche per divenire il giornale più venduto in Italia, un traguardo che avrebbe raggiunto a inizio Novecento con Luigi Albertini. Tra i tasselli di questa ascesa vi fu anche l’attenzione per il genere dei reportages, e quello firmato nel 1894 da Alfredo Comandini, che descriveva l’agitazione dei Fasci siciliani, fu uno dei più fortunati del decennio. Oltre a favorire l’aumento della tiratura, gli articoli di Comandini aprivano all’attenzione dell’opinione pubblica del Nord, specie lombarda, uno squarcio sulle dure condizioni sociali del più profondo Sud, segnando un passo importante per il giornalismo italiano, che contribuiva alla conoscenza di un Paese ancora frammentato e attraversato da profonde tensioni.

Il “Corriere della Sera” e i Fasci siciliani

MALFITANO, ALBERTO
2010

Abstract

A fine Ottocento, il “Corriere della Sera”, sotto la direzione di Eugenio Torelli Viollier che lo rese il foglio della borghesia moderata lombarda, in contrapposizione al progressista “Secolo”, acquisì le caratteristiche per divenire il giornale più venduto in Italia, un traguardo che avrebbe raggiunto a inizio Novecento con Luigi Albertini. Tra i tasselli di questa ascesa vi fu anche l’attenzione per il genere dei reportages, e quello firmato nel 1894 da Alfredo Comandini, che descriveva l’agitazione dei Fasci siciliani, fu uno dei più fortunati del decennio. Oltre a favorire l’aumento della tiratura, gli articoli di Comandini aprivano all’attenzione dell’opinione pubblica del Nord, specie lombarda, uno squarcio sulle dure condizioni sociali del più profondo Sud, segnando un passo importante per il giornalismo italiano, che contribuiva alla conoscenza di un Paese ancora frammentato e attraversato da profonde tensioni.
A. Malfitano
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/93257
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact