Si tratta del testo integrale della relazione tenuta il 15 maggio 2010 al Convegno Ravenna capitale. Società, diritto e istituzioni nei papiri ravennati (V-VIII secolo). La relazione ha avuto come oggetto la cosiddetta misteriosa scrittura grande che caratterizza la prima riga di quattro papiri ravennati contenenti protocolli dei "gesta municipalia" (504-625 d. C.), decifrata e analizzata per la prima volta dal Tjäder. Il presente contributo intende quindi ripercorrere le teorie del Tjäder circa la genesi di questa scrittura e i suoi collegamenti da un lato con la corsiva romana antica e le "litterae caelestes" riservate ai documenti imperiali (cfr. Th.9.19.3, 367 d. C.), dall’altro con le scritture iniziali di alcuni papiri egiziani contenenti processi verbali d’udienza, e quindi di indagare il ruolo che essa ha avuto nella storia della scrittura latina alla luce delle più recenti edizioni di fonti per i secoli III-VII e anche attraverso il confronto tra fonti documentarie, fonti legislative e storiografia. La responsabilità scientifica del lavoro è la seguente: - L. Iannacci: punto 2 - M. Modesti: punto 3 - A. Zuffrano: punti 1, 4

La 'misteriosa' scrittura grande: paleografia e storia

IANNACCI, LORENZA;MODESTI, MADDALENA;ZUFFRANO, ANNAFELICIA
2010

Abstract

Si tratta del testo integrale della relazione tenuta il 15 maggio 2010 al Convegno Ravenna capitale. Società, diritto e istituzioni nei papiri ravennati (V-VIII secolo). La relazione ha avuto come oggetto la cosiddetta misteriosa scrittura grande che caratterizza la prima riga di quattro papiri ravennati contenenti protocolli dei "gesta municipalia" (504-625 d. C.), decifrata e analizzata per la prima volta dal Tjäder. Il presente contributo intende quindi ripercorrere le teorie del Tjäder circa la genesi di questa scrittura e i suoi collegamenti da un lato con la corsiva romana antica e le "litterae caelestes" riservate ai documenti imperiali (cfr. Th.9.19.3, 367 d. C.), dall’altro con le scritture iniziali di alcuni papiri egiziani contenenti processi verbali d’udienza, e quindi di indagare il ruolo che essa ha avuto nella storia della scrittura latina alla luce delle più recenti edizioni di fonti per i secoli III-VII e anche attraverso il confronto tra fonti documentarie, fonti legislative e storiografia. La responsabilità scientifica del lavoro è la seguente: - L. Iannacci: punto 2 - M. Modesti: punto 3 - A. Zuffrano: punti 1, 4
Ravenna Capitale. Società, diritto e istituzioni nei papiri ravennati (V-VIII secolo)
1
9
L. IANNACCI; M. MODESTI; A. ZUFFRANO
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/92920
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact