Heidegger definisce la poesia “linguaggio originario” e la considera come uno dei principali modi di accadere della verità dell’essere. Confrontandosi con i poeti, Heidegger elabora i concetti fondamentali del suo “Ereignis-Denken” e affronta questioni decisive come il ruolo e l’essenza dell’arte, il compito dell’uomo nel mondo e il destino della tecnica.

Heidegger e i poeti / Francesco Cattaneo; Alberto Giacomelli; Rosa Maria Marafioti. - In: PARADOSSO. - ISSN 1128-3459. - STAMPA. - 1/2022:(2022), pp. 9-15.

Heidegger e i poeti

Francesco Cattaneo
;
Alberto Giacomelli;
2022

Abstract

Heidegger definisce la poesia “linguaggio originario” e la considera come uno dei principali modi di accadere della verità dell’essere. Confrontandosi con i poeti, Heidegger elabora i concetti fondamentali del suo “Ereignis-Denken” e affronta questioni decisive come il ruolo e l’essenza dell’arte, il compito dell’uomo nel mondo e il destino della tecnica.
2022
Heidegger e i poeti / Francesco Cattaneo; Alberto Giacomelli; Rosa Maria Marafioti. - In: PARADOSSO. - ISSN 1128-3459. - STAMPA. - 1/2022:(2022), pp. 9-15.
Francesco Cattaneo; Alberto Giacomelli; Rosa Maria Marafioti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/927136
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact