Ha ancora senso parlare di periodici di cultura?