Si tratta di un'analisi del romanzo "Eucalyptus" dello scrittore australiano Murray Bail, dal punto di vista del rapporto con il fantastico in generale e con la fiaba in particolare, fino a dimostrare la volontà dell'autore di creare un nuovo mito australiano attraverso le vicende fiabesche narrate. Mentre la prima parte si concentra sugli elementi fantastici della narrazione e la parte centrale del saggio è volta a identificare le caratteristiche postcoloniali dell'opera di Bail, la sezione finale è dedicata a un confronto con Italo Calvino, autore particolarmente amato da Bail, e con il suo romanzo "Il Barone Rampante".

Un altro mondo: l'Australia fiabesca di Murray Bail

ALBERTAZZI, SILVIA
2010

Abstract

Si tratta di un'analisi del romanzo "Eucalyptus" dello scrittore australiano Murray Bail, dal punto di vista del rapporto con il fantastico in generale e con la fiaba in particolare, fino a dimostrare la volontà dell'autore di creare un nuovo mito australiano attraverso le vicende fiabesche narrate. Mentre la prima parte si concentra sugli elementi fantastici della narrazione e la parte centrale del saggio è volta a identificare le caratteristiche postcoloniali dell'opera di Bail, la sezione finale è dedicata a un confronto con Italo Calvino, autore particolarmente amato da Bail, e con il suo romanzo "Il Barone Rampante".
S. Albertazzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/91129
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact