A meno di un anno di distanza dalla pronuncia Viola c. Italia n° 2 della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e dalla sentenza n. 253/2019 della Corte costituzionale italiana, il Giudice delle Leggi in data 3-18 giugno 2020 veniva nuovamente adito con ricorso incidentale dalla prima sezione penale della Corte di Cassazione.

DIRITTO ALLA SPERANZA E PRECLUSIONI ASSOLUTE. UNA COMPARAZIONE CON L’ORDINAMENTO LITUANO IN CHIAVE “PREVENTIVA” / Giacomo Giorgini Pignatiello. - In: FORUM DI QUADERNI COSTITUZIONALI RASSEGNA. - ISSN 2281-2113. - ELETTRONICO. - 4:(2020), pp. 151-157.

DIRITTO ALLA SPERANZA E PRECLUSIONI ASSOLUTE. UNA COMPARAZIONE CON L’ORDINAMENTO LITUANO IN CHIAVE “PREVENTIVA”.

Giacomo Giorgini Pignatiello
2020

Abstract

A meno di un anno di distanza dalla pronuncia Viola c. Italia n° 2 della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo e dalla sentenza n. 253/2019 della Corte costituzionale italiana, il Giudice delle Leggi in data 3-18 giugno 2020 veniva nuovamente adito con ricorso incidentale dalla prima sezione penale della Corte di Cassazione.
2020
DIRITTO ALLA SPERANZA E PRECLUSIONI ASSOLUTE. UNA COMPARAZIONE CON L’ORDINAMENTO LITUANO IN CHIAVE “PREVENTIVA” / Giacomo Giorgini Pignatiello. - In: FORUM DI QUADERNI COSTITUZIONALI RASSEGNA. - ISSN 2281-2113. - ELETTRONICO. - 4:(2020), pp. 151-157.
Giacomo Giorgini Pignatiello
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/908126
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact