Non può esistere alcuna contrapposizione e quindi alcun bilanciamento fra il principio della ragionevole durata e le garanzie dell'imputato. Il ruolo sperimentale che si volle attribuire fin da subito alla disciplina del procedimento penale di pace deve perciò caratterizzarsi non solo come laboratorio di semplificazione, ma anche come laboratorio di garanzie, nel senso di soluzioni che sappiano conciliare adeguatamente le istanze di efficienza con la tutela dei diritti dell'imputato.

Procedimento penale di pace: ragionevole durata e garanzie fondamentali

ILLUMINATI, GIULIO
2009

Abstract

Non può esistere alcuna contrapposizione e quindi alcun bilanciamento fra il principio della ragionevole durata e le garanzie dell'imputato. Il ruolo sperimentale che si volle attribuire fin da subito alla disciplina del procedimento penale di pace deve perciò caratterizzarsi non solo come laboratorio di semplificazione, ma anche come laboratorio di garanzie, nel senso di soluzioni che sappiano conciliare adeguatamente le istanze di efficienza con la tutela dei diritti dell'imputato.
Procedimento penale di pace e principi costituzionali
25
47
G. ILLUMINATI
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/90715
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact