A partire dalle riflessioni di Jean Baudrillard sulla fase ‘virale’ della nostra epoca e di Peter Sloterdijk sul ‘comfort’ e lo ‘spazio interno’ (inner space), l’articolo analizza la geografia del city branding che dal 2014 ha rigenerato Bologna come ‘città à la carte’, ridefinendo il territorio emotivo dei suoi cittadini e rimodulando le politiche urbane. Com’è noto il marchio globale di Bologna dipende dal logo generativo “City of Food is Bologna” (Bonazzi, Frixa, 2019) che ha cristallizzato gli spazi del consumo e reso ‘fetish’ il cibo secondo i termini del contemporaneo capitale documediale (Ferraris, 2020; Semi, 2015) e le forme proprie della ‘fantasmagoria". L'approccio teorico utilizzato apre un ambito di ricerca relativo alla questione del consumo urbano fin qui non utilizzato. Per questo può contribuire all'avanzamento degli studi in questo ambito e avere un ottimo impatto a livello nazionale e internazionale

A. Bonazzi (2022). Bologna ‘città à la carte’: prassi e teoria di un place branding (de)generativo nella ‘quarta fase del capitalismo. RIVISTA GEOGRAFICA ITALIANA, CXXIX(4), 30-45 [10.3280/rgioa4-2022oa14994].

Bologna ‘città à la carte’: prassi e teoria di un place branding (de)generativo nella ‘quarta fase del capitalismo

A. Bonazzi
Primo
2022

Abstract

A partire dalle riflessioni di Jean Baudrillard sulla fase ‘virale’ della nostra epoca e di Peter Sloterdijk sul ‘comfort’ e lo ‘spazio interno’ (inner space), l’articolo analizza la geografia del city branding che dal 2014 ha rigenerato Bologna come ‘città à la carte’, ridefinendo il territorio emotivo dei suoi cittadini e rimodulando le politiche urbane. Com’è noto il marchio globale di Bologna dipende dal logo generativo “City of Food is Bologna” (Bonazzi, Frixa, 2019) che ha cristallizzato gli spazi del consumo e reso ‘fetish’ il cibo secondo i termini del contemporaneo capitale documediale (Ferraris, 2020; Semi, 2015) e le forme proprie della ‘fantasmagoria". L'approccio teorico utilizzato apre un ambito di ricerca relativo alla questione del consumo urbano fin qui non utilizzato. Per questo può contribuire all'avanzamento degli studi in questo ambito e avere un ottimo impatto a livello nazionale e internazionale
2022
A. Bonazzi (2022). Bologna ‘città à la carte’: prassi e teoria di un place branding (de)generativo nella ‘quarta fase del capitalismo. RIVISTA GEOGRAFICA ITALIANA, CXXIX(4), 30-45 [10.3280/rgioa4-2022oa14994].
A. Bonazzi
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
RGI4-22_I_colore-30-45.Bonazzi(1).pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo
Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Altra tipologia di licenza compatibile con Open Access
Dimensione 503.2 kB
Formato Adobe PDF
503.2 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/904146
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 0
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact