La recente scoperta di cellule tumorali di origine staminale ha esteso la complessità e la rilevanza delle dinamiche di sviluppo coinvolte nella tumorigenesi. Nella larva di Drosophila i neuroni originano da cellule staminali chiamate neuroblasti, caratterizzati da una divisione di tipo asimmetrico, da cui avranno origine un nuovo neuroblasto e una cellula progenitrice di neuroni/glia (GMC). Nel lobo ottico del cervello larvale i neuroblasti che origineranno i neuroni della medulla e della lamina prendono origine da una popolazione composta di cellule neuroepiteliali, caratterizzate da una proliferazione di tipo simmetrico, a cui segue il passaggio a neuroblasto con divisione asimmetrica. La deregolazione dei meccanismi di self-renewal e di proliferazione di questa popolazione cellulare potrebbe essere determinante nella comparsa di cellule staminali tumorali e un passaggio chiave potrebbe essere la perturbazione dei meccanismi molecolari che determinano il passaggio da divisione simmetrica a divisione asimmetrica. I nostri dati mostrano che nel tessuto neuroepiteliale la cascata di segnalazione dell’Hippo pathway è del tutto simile a quella descritta nei tessuti epiteliali di origine imaginale, ed è coinvolta nel controllo della proliferazione e del mantenimento della popolazione neuroepiteliale. Riportiamo inoltre che l’oncoproteina dMyc è fortemente espressa nelle cellule di origine neuroepiteliale, suggerendone un ruolo nel controllo del destino cellulare del neuroepitelio, e che la sua regolazione è in parte determinata dall’attività dell’Hippo pathway. Dati in letteratura riportano il possibile coinvolgimento della via di segnalazione di decapentaplegic (dpp) nella sopravvivenza di questa popolazione cellulare e in questo contesto proponiamo un modello in cui la via di segnalazione dell’Hippo pathway e di dpp coordinano il passaggio da cellula neuroepiteliale a neuroblasto.

L’Hpo pathway è coinvolto nel controllo della proliferazione e nel mantenimento della popolazione neuroepiteliale larvale

ZIOSI, MARCELLO;GRIFONI, DANIELA;PESSION, ANNALISA
2010

Abstract

La recente scoperta di cellule tumorali di origine staminale ha esteso la complessità e la rilevanza delle dinamiche di sviluppo coinvolte nella tumorigenesi. Nella larva di Drosophila i neuroni originano da cellule staminali chiamate neuroblasti, caratterizzati da una divisione di tipo asimmetrico, da cui avranno origine un nuovo neuroblasto e una cellula progenitrice di neuroni/glia (GMC). Nel lobo ottico del cervello larvale i neuroblasti che origineranno i neuroni della medulla e della lamina prendono origine da una popolazione composta di cellule neuroepiteliali, caratterizzate da una proliferazione di tipo simmetrico, a cui segue il passaggio a neuroblasto con divisione asimmetrica. La deregolazione dei meccanismi di self-renewal e di proliferazione di questa popolazione cellulare potrebbe essere determinante nella comparsa di cellule staminali tumorali e un passaggio chiave potrebbe essere la perturbazione dei meccanismi molecolari che determinano il passaggio da divisione simmetrica a divisione asimmetrica. I nostri dati mostrano che nel tessuto neuroepiteliale la cascata di segnalazione dell’Hippo pathway è del tutto simile a quella descritta nei tessuti epiteliali di origine imaginale, ed è coinvolta nel controllo della proliferazione e del mantenimento della popolazione neuroepiteliale. Riportiamo inoltre che l’oncoproteina dMyc è fortemente espressa nelle cellule di origine neuroepiteliale, suggerendone un ruolo nel controllo del destino cellulare del neuroepitelio, e che la sua regolazione è in parte determinata dall’attività dell’Hippo pathway. Dati in letteratura riportano il possibile coinvolgimento della via di segnalazione di decapentaplegic (dpp) nella sopravvivenza di questa popolazione cellulare e in questo contesto proponiamo un modello in cui la via di segnalazione dell’Hippo pathway e di dpp coordinano il passaggio da cellula neuroepiteliale a neuroblasto.
2010
Abstract Book
35
35
M. Ziosi; D. Grifoni; A. Pession
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/90196
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact