La Disposizione scenica per "Un ballo in maschera" di Giuseppe Verdi è un epitesto che accompagna la rappresentazione del melodramma verdiano a Roma nel 1859, teatro Apollo. Verdi vi volle precisati le scene, i costumi, gli arredi di scena, i momenti dell'ingresso dei cantanti e gli spostamenti in palcoscenico. Il testo fu stampato da Tito Ricordi con l'intento di trasferire in ogni teatro e in ogni tempo la volontà del maestro Verdi, vero regista dei suoi spettacoli.

Verdi e la Disposizione scenica per "Un Ballo in maschera"

PIGOZZI, MARINELLA
2004

Abstract

La Disposizione scenica per "Un ballo in maschera" di Giuseppe Verdi è un epitesto che accompagna la rappresentazione del melodramma verdiano a Roma nel 1859, teatro Apollo. Verdi vi volle precisati le scene, i costumi, gli arredi di scena, i momenti dell'ingresso dei cantanti e gli spostamenti in palcoscenico. Il testo fu stampato da Tito Ricordi con l'intento di trasferire in ogni teatro e in ogni tempo la volontà del maestro Verdi, vero regista dei suoi spettacoli.
M.Pigozzi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/8932
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact