Analisi linguistica e stilistica delle edizioni italiane di "Le sabbie di Marte" di Arthur C. Clarke, in particolare della prima edizione Urania (1952), con cui si apre la celebre collana di fantascienza italiana. Oggetto della ricerca è individuare le caratteristiche della lingua (e in particolare del lessico) tradotta dall'inglese con cui si sono confrontati i primi lettori di Urania, il che ha consentito retrodatazioni di parole quali "astronave" e "intercomunicazione".

I primi lettori di Urania e la lingua dell’hybris di Arthur Clarke

Alberto Sebastiani
2022

Abstract

Analisi linguistica e stilistica delle edizioni italiane di "Le sabbie di Marte" di Arthur C. Clarke, in particolare della prima edizione Urania (1952), con cui si apre la celebre collana di fantascienza italiana. Oggetto della ricerca è individuare le caratteristiche della lingua (e in particolare del lessico) tradotta dall'inglese con cui si sono confrontati i primi lettori di Urania, il che ha consentito retrodatazioni di parole quali "astronave" e "intercomunicazione".
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/891479
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact