Obiettivi: Il saggio si propone di riportare l’attenzione sul tema dei bassi salari e della crisi della funzione anticoncorrenziale del contratto collettivo in relazione alle impli- cazioni che possono avere rispetto al fenomeno della povertà lavorativa. Metodologia: Nel solco dello studio condotto nell’ambito del progetto “Working, Yet Poor”, il saggio considera il mercato del lavoro in modo trasversale e, sulla base dei dati a disposizione sulla diffusione dei working poor, individua quattro categorie di lavoratori vulnerabili. Nel saggio, in particolare, si concentra l’attenzione su uno di questi gruppi, quello dei lavoratori subordinati standard con bassa professionalità, occupati in settori cd. po- veri. Si procede quindi all’analisi della letteratura e della giurisprudenza in materia di retribuzione, che costituisce una delle questioni più problematiche rispetto a tali lavo- ratori. Risultati: Il saggio sottolinea l’importanza di ripensare le proposte in tema di salario minimo tenendo presente la funzione di “scudo” che le retribuzioni adeguate possono avere nel contrasto alla povertà lavorativa. Limiti e implicazioni: Nonostante sia innegabile una connessione tra basse retribuzioni e lavoro povero, nel contrasto alla povertà lavorativa è necessario considerare ulteriori misure, dal momento che in base alla definizione comunemente adottata di povertà lavorativa, rilevano anche la composizione e l’intensità lavorativa del nucleo familiare. Originalità: Il saggio mette in evidenza la necessità di considerare alcune tematiche ben note, quali i bassi salari e la concorrenza tra contratti collettivi, nella particolare prospettiva delle conseguenze che tali problematiche possono avere rispetto al rischio di povertà lavorativa per un gruppo di lavoratori particolarmente vulnerabili.

In-work poverty, lavoratori vulnerabili e bassi 
salari

Giulia Marchi
2022

Abstract

Obiettivi: Il saggio si propone di riportare l’attenzione sul tema dei bassi salari e della crisi della funzione anticoncorrenziale del contratto collettivo in relazione alle impli- cazioni che possono avere rispetto al fenomeno della povertà lavorativa. Metodologia: Nel solco dello studio condotto nell’ambito del progetto “Working, Yet Poor”, il saggio considera il mercato del lavoro in modo trasversale e, sulla base dei dati a disposizione sulla diffusione dei working poor, individua quattro categorie di lavoratori vulnerabili. Nel saggio, in particolare, si concentra l’attenzione su uno di questi gruppi, quello dei lavoratori subordinati standard con bassa professionalità, occupati in settori cd. po- veri. Si procede quindi all’analisi della letteratura e della giurisprudenza in materia di retribuzione, che costituisce una delle questioni più problematiche rispetto a tali lavo- ratori. Risultati: Il saggio sottolinea l’importanza di ripensare le proposte in tema di salario minimo tenendo presente la funzione di “scudo” che le retribuzioni adeguate possono avere nel contrasto alla povertà lavorativa. Limiti e implicazioni: Nonostante sia innegabile una connessione tra basse retribuzioni e lavoro povero, nel contrasto alla povertà lavorativa è necessario considerare ulteriori misure, dal momento che in base alla definizione comunemente adottata di povertà lavorativa, rilevano anche la composizione e l’intensità lavorativa del nucleo familiare. Originalità: Il saggio mette in evidenza la necessità di considerare alcune tematiche ben note, quali i bassi salari e la concorrenza tra contratti collettivi, nella particolare prospettiva delle conseguenze che tali problematiche possono avere rispetto al rischio di povertà lavorativa per un gruppo di lavoratori particolarmente vulnerabili.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/891388
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact