La rappresentazione formale dei metadati culturali è sempre stata una sfida, considerando tanto l’eterogeneità degli oggetti culturali quanto l’esigenza di documentare l’atto interpretativo esercitato dagli esperti. Questo articolo presenta una panoramica della ri valorizzazione della collezione digitale Mythologiae in formato linked open data. La ricerca mira a esplorare i dati di una raccolta di opere d’arte (Mythologiae) promuovendo le potenzialità del web semantico, concentrandosi in particolare sulla rappresentazione formale dell’associazione degli oggetti culturali alle fonti letterarie, così come realizzata dagli esperti, documentando anche le loro interpretazioni. Il flusso di lavoro è consistito nella definizione del modello di dati, nella pulizia e disambiguazione degli stessi, nella conversione (da struttura tabulare a grafo) e nell’attività di testing (in particolare la revisione degli esperti di dominio del dataset tramite competency question e visualizzazioni dei dati). Il risultato è la piattaforma mythLOD, che presenta il dataset insieme alla documentazione dettagliata della ricerca. Inoltre, la piattaforma ospita i due spazi di visualizzazione dei dati (il catalogo online e un esperimento di data storytelling sul caso studio dell’Eneide) che arricchiscono la documentazione del progetto come unità di test user-friendly per il dataset e costituiscono un ulteriore strumento di documentazione del progetto e di esplorazione della collezione.

Linked open data per la valorizzazione di collezioni culturali: il dataset mythLOD

V. Pasqual;F. Tomasi
2022

Abstract

La rappresentazione formale dei metadati culturali è sempre stata una sfida, considerando tanto l’eterogeneità degli oggetti culturali quanto l’esigenza di documentare l’atto interpretativo esercitato dagli esperti. Questo articolo presenta una panoramica della ri valorizzazione della collezione digitale Mythologiae in formato linked open data. La ricerca mira a esplorare i dati di una raccolta di opere d’arte (Mythologiae) promuovendo le potenzialità del web semantico, concentrandosi in particolare sulla rappresentazione formale dell’associazione degli oggetti culturali alle fonti letterarie, così come realizzata dagli esperti, documentando anche le loro interpretazioni. Il flusso di lavoro è consistito nella definizione del modello di dati, nella pulizia e disambiguazione degli stessi, nella conversione (da struttura tabulare a grafo) e nell’attività di testing (in particolare la revisione degli esperti di dominio del dataset tramite competency question e visualizzazioni dei dati). Il risultato è la piattaforma mythLOD, che presenta il dataset insieme alla documentazione dettagliata della ricerca. Inoltre, la piattaforma ospita i due spazi di visualizzazione dei dati (il catalogo online e un esperimento di data storytelling sul caso studio dell’Eneide) che arricchiscono la documentazione del progetto come unità di test user-friendly per il dataset e costituiscono un ulteriore strumento di documentazione del progetto e di esplorazione della collezione.
V. Pasqual, F. Tomasi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/890760
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact