È facilmente prevedibile che nei prossimi anni in Europa il biodiesel rivestirà un ruolo sempre più importante nel settore dei trasporti. La commissione europea ha fissato al 10% entro il 2020 la percentuale che i biocarburanti dovranno rappresentare sul totale dei carburanti impiegati nel settore dei trasporti e il biodiesel rappresenta attualmente il biocarburante più utilizzato nell’Unione Europea. Dalla produzione di biodiesel si ottiene glicerina (soluzione acquosa concentrata di 1,2,3-propantriolo) come co-prodotto. La glicerina presenta numerose applicazioni industriali, ma un aumento della produzione di biodiesel potrebbe rendere difficile la sua completa collocazione sul mercato. In questo contesto, crescente interesse è rivolto verso metodi differenti di produzione di biodiesel che forniscano co-prodotti alternativi. In questo articolo, è riportata una valutazione LCA “cradle to gate” degli impatti ambientali indotti dal processo produttivo di un biocarburante alternativo al biodiesel, denominato DMC-BioD, che non comporta produzione di glicerina.

LCA “cradle to gate” di un processo alternativo per la produzione di biocarburante da olio di soia

RIGHI, SERENA;FABBRI, DANIELE;CORDELLA, MAURO;STRAMIGIOLI, CARLO;TUGNOLI, ALESSANDRO
2010

Abstract

È facilmente prevedibile che nei prossimi anni in Europa il biodiesel rivestirà un ruolo sempre più importante nel settore dei trasporti. La commissione europea ha fissato al 10% entro il 2020 la percentuale che i biocarburanti dovranno rappresentare sul totale dei carburanti impiegati nel settore dei trasporti e il biodiesel rappresenta attualmente il biocarburante più utilizzato nell’Unione Europea. Dalla produzione di biodiesel si ottiene glicerina (soluzione acquosa concentrata di 1,2,3-propantriolo) come co-prodotto. La glicerina presenta numerose applicazioni industriali, ma un aumento della produzione di biodiesel potrebbe rendere difficile la sua completa collocazione sul mercato. In questo contesto, crescente interesse è rivolto verso metodi differenti di produzione di biodiesel che forniscano co-prodotti alternativi. In questo articolo, è riportata una valutazione LCA “cradle to gate” degli impatti ambientali indotti dal processo produttivo di un biocarburante alternativo al biodiesel, denominato DMC-BioD, che non comporta produzione di glicerina.
La metodologia LCA: approccio proattivo per le tecnologie ambientali. Casi studio ed esperienze applicative.
110
115
S. Righi; S. Buscema; D. Fabbri; M. Cordella; C. Stramigioli; A. Tugnoli
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/89054
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact