Gli autori svolgono alcune osservazioni sul nuovo ruolo che dovrà assumere il Medico di Medicina Generale nella riforma della sanità territoriale, ed in particolare la natura del rapporto lavorativo che potrà essere individuato.

Quale nuovo ruolo del Medico di Medicina Generale nella riforma della sanità territoriale?

Carlo Bottari;Paco D’Onofrio;Federico Laus
2022

Abstract

Gli autori svolgono alcune osservazioni sul nuovo ruolo che dovrà assumere il Medico di Medicina Generale nella riforma della sanità territoriale, ed in particolare la natura del rapporto lavorativo che potrà essere individuato.
Carlo Bottari, Paolo De Angelis, Paco D’Onofrio, Federico Laus
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/888393
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact