La famiglia e la scuola sono due decisive agenzie di socializzazione, per cui appare evidente l’importanza della partecipazione dei genitori all’esperienza scolastica dei figli. Nel corso degli ultimi decenni questa relazione è stata oggetto di tematizzazione e di formalizzazione nei discorsi di policy di molti sistemi di istruzione, nella riflessione teorica in ambito pedagogico e sociologico e nella ricerca empirica. Eppure, secondo le due curatrici di questo volume collettaneo, il ruolo dei genitori nei sistemi di istruzione è poco studiato in prospettiva comparata, non viene esaminato in chiave critica e non è affrontato come fenomeno specificamente europeo. Il libro ¬– cui hanno contribuito 20 studiosi – intende porre rimedio a queste carenze con studi di caso, incentrati su Cipro, Germania, Irlanda, Islanda, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Slovenia, Svezia e Svizzera. Nel complesso, l’opera restituisce un valido ritratto della notevole complessità insita nei rapporti scuola-famiglia, della difficoltà pratica di sorreggere fattivamente la volontà dei genitori ad aiutare i figli nelle loro esperienze di apprendimento e della scarsa incisività delle politiche di promozione del coinvolgimento familiare nell’istruzione.

"Parental Involvement Across European Education Systems: Critical Perspectives", a cura di Angelika Paseka e Delma Byrne (Oxford & New York, Routledge, 2020)

G. Gasperoni
2022

Abstract

La famiglia e la scuola sono due decisive agenzie di socializzazione, per cui appare evidente l’importanza della partecipazione dei genitori all’esperienza scolastica dei figli. Nel corso degli ultimi decenni questa relazione è stata oggetto di tematizzazione e di formalizzazione nei discorsi di policy di molti sistemi di istruzione, nella riflessione teorica in ambito pedagogico e sociologico e nella ricerca empirica. Eppure, secondo le due curatrici di questo volume collettaneo, il ruolo dei genitori nei sistemi di istruzione è poco studiato in prospettiva comparata, non viene esaminato in chiave critica e non è affrontato come fenomeno specificamente europeo. Il libro ¬– cui hanno contribuito 20 studiosi – intende porre rimedio a queste carenze con studi di caso, incentrati su Cipro, Germania, Irlanda, Islanda, Norvegia, Paesi Bassi, Portogallo, Regno Unito, Slovenia, Svezia e Svizzera. Nel complesso, l’opera restituisce un valido ritratto della notevole complessità insita nei rapporti scuola-famiglia, della difficoltà pratica di sorreggere fattivamente la volontà dei genitori ad aiutare i figli nelle loro esperienze di apprendimento e della scarsa incisività delle politiche di promozione del coinvolgimento familiare nell’istruzione.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/888114
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact