In questo contributo verranno presentate le principali difficoltà e le relative stra- tegie applicabili all’interpretazione simultanea (di seguito IS) e l’interpretazione consecutiva (di seguito IC) nella combinazione linguistica italiano<>russo, allo scopo di fornire uno strumento utile a studenti di interpretazione e a professionisti, il quale va ad aggiungersi ai sicuramente noti contributi di Francesco Straniero Sergio, in cui vengono, da un lato, ampiamente approfondite le differenze struttu- rali tra l’italiano e il russo (2008) e, dall’altro, le peculiarità dell’IS (1997a, 1997b). Trattandosi di uno strumento didattico, nel presente capitolo non verranno af- frontate questioni di grammatica contrastiva, né verranno discussi elementi squisi- tamente linguistici o (extra-)culturali inerenti ai “mondi” delle lingue in oggetto, la cui padronanza è ovviamente richiesta a priori ad ogni interprete, bensì verranno approfonditi alcuni aspetti particolarmente problematici che emergono nelle ope- razioni di IC e IS che le autrici hanno individuato nel corso della loro esperienza professionale di interpreti e docenti di interpretazione. Le indicazioni fornite sono destinate ad un pubblico di italofoni e russofoni, senza particolari distinzioni. Il capitolo è suddiviso in due parti, per direzionalità. Entrambe le sezioni contengono una parte teorica corredata da esempi numerati ed esercizi sulle trasformazioni. Segue un breve glossario e la lista di risorse utili per appro- fondire l’attualità dei mondi italofono e russofono e per reperire discorsi ed esercitazioni.

Interpretare tra russo e italiano

Lyubov Bezkrovna;Kristina Landa
2021

Abstract

In questo contributo verranno presentate le principali difficoltà e le relative stra- tegie applicabili all’interpretazione simultanea (di seguito IS) e l’interpretazione consecutiva (di seguito IC) nella combinazione linguistica italiano<>russo, allo scopo di fornire uno strumento utile a studenti di interpretazione e a professionisti, il quale va ad aggiungersi ai sicuramente noti contributi di Francesco Straniero Sergio, in cui vengono, da un lato, ampiamente approfondite le differenze struttu- rali tra l’italiano e il russo (2008) e, dall’altro, le peculiarità dell’IS (1997a, 1997b). Trattandosi di uno strumento didattico, nel presente capitolo non verranno af- frontate questioni di grammatica contrastiva, né verranno discussi elementi squisi- tamente linguistici o (extra-)culturali inerenti ai “mondi” delle lingue in oggetto, la cui padronanza è ovviamente richiesta a priori ad ogni interprete, bensì verranno approfonditi alcuni aspetti particolarmente problematici che emergono nelle ope- razioni di IC e IS che le autrici hanno individuato nel corso della loro esperienza professionale di interpreti e docenti di interpretazione. Le indicazioni fornite sono destinate ad un pubblico di italofoni e russofoni, senza particolari distinzioni. Il capitolo è suddiviso in due parti, per direzionalità. Entrambe le sezioni contengono una parte teorica corredata da esempi numerati ed esercizi sulle trasformazioni. Segue un breve glossario e la lista di risorse utili per appro- fondire l’attualità dei mondi italofono e russofono e per reperire discorsi ed esercitazioni.
Interpretare da e verso l'italiano. Didattica e innovazione per la formazione dell’interprete.
267
288
Lyubov Bezkrovna, Kristina Landa
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/883995
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact