Il cimitero ebraico del Sesto di San Romano: prime riflessioni