Riflessioni sulla risarcibilità del danno non patrimoniale alla luce della sentenza n. 26972/2008 della Corte di Cassazione a Sezioni Unite e della successiva giurisprudenza di merito