Il presente articolo mira a dimostrare che nell'ordinamento dell'Unione europea è in corso un processo di ravvicinamento tra le politiche migratorie e di cooperazione allo sviluppo e che tale andamento può determinare conseguenze significative ma controverse sia per quanto riguarda gli accordi conclusi nel campo della cooperazione europea allo sviluppo che per il diritto dell'Unione. In particolare, le relazioni da Unione e/o Stati membri intraprese con gli Stati terzi "partner" alimentano possibili disarmonie in punto di tutela dei diritti umani a livello UE.

Convergenza delle politiche migratorie e di cooperazione allo sviluppo dell’Unione europea e accordi con Stati terzi

Federico Ferri
2016

Abstract

Il presente articolo mira a dimostrare che nell'ordinamento dell'Unione europea è in corso un processo di ravvicinamento tra le politiche migratorie e di cooperazione allo sviluppo e che tale andamento può determinare conseguenze significative ma controverse sia per quanto riguarda gli accordi conclusi nel campo della cooperazione europea allo sviluppo che per il diritto dell'Unione. In particolare, le relazioni da Unione e/o Stati membri intraprese con gli Stati terzi "partner" alimentano possibili disarmonie in punto di tutela dei diritti umani a livello UE.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/876701
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact