Partendo dal più generale problema delle difficoltà di regolamentazione della diffusione di notizie false in rete, il contributo si occupa di alcuni dei profili giuridici relativi alla compenetrazione fra business e famiglia, quale elemento che connota in modo significativo la realtà imprenditoriale italiana, non solo quella delle piccole e medie imprese ma anche delle società quotate controllate da gruppi familiari. Una potenziale fonte di vantaggio competitivo è, infatti, rappresentata dal complesso di risorse e di capacità che derivano dai rapporti sistematici tra business e famiglia, nonché dai valori, dall’etica e dalla cultura familiare. In questo quadro un’importante risorsa immateriale dell’impresa è costituita dalla reputazione, la quale poggia sul buon nome, sulla notorietà e sulla fama di affidabilità della famiglia imprenditoriale. La diffusione incontrollata di notizie false in rete – anche diffamatorie o denigratorie – diventa, allora, a maggior ragione in questo settore, una possibile fonte di estesi danni, anche in ragione del fatto che le dinamiche reputazionali intrecciano la reputazione della famiglia, di suoi singoli componenti e dell’impresa in quanto tale. Il lavoro, pertanto, analizza la corporate reputation in relazione ai nuovi media, nonché il particolare atteggiarsi della reputazione nel family business e dei conseguenti possibili strumenti di tutela.

Fake news , diritto e imprese: la tutela della reputazione come asset del family business

Barbara Grazzini
2021

Abstract

Partendo dal più generale problema delle difficoltà di regolamentazione della diffusione di notizie false in rete, il contributo si occupa di alcuni dei profili giuridici relativi alla compenetrazione fra business e famiglia, quale elemento che connota in modo significativo la realtà imprenditoriale italiana, non solo quella delle piccole e medie imprese ma anche delle società quotate controllate da gruppi familiari. Una potenziale fonte di vantaggio competitivo è, infatti, rappresentata dal complesso di risorse e di capacità che derivano dai rapporti sistematici tra business e famiglia, nonché dai valori, dall’etica e dalla cultura familiare. In questo quadro un’importante risorsa immateriale dell’impresa è costituita dalla reputazione, la quale poggia sul buon nome, sulla notorietà e sulla fama di affidabilità della famiglia imprenditoriale. La diffusione incontrollata di notizie false in rete – anche diffamatorie o denigratorie – diventa, allora, a maggior ragione in questo settore, una possibile fonte di estesi danni, anche in ragione del fatto che le dinamiche reputazionali intrecciano la reputazione della famiglia, di suoi singoli componenti e dell’impresa in quanto tale. Il lavoro, pertanto, analizza la corporate reputation in relazione ai nuovi media, nonché il particolare atteggiarsi della reputazione nel family business e dei conseguenti possibili strumenti di tutela.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/876197
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact