Dopo aver delineato alcuni aspetti fondamentali del paesaggio filosofico francese degli anni fra le due guerre, periodo decisivo per la filosofia francese contemporanea, si prendono in esame due casi specifici dell'influenza di Heidegger su di essa: quello del giovane Foucault e quello del giovane Derrida. Al di là delle forti differenze fra i due autori, il comune riferimento ad alcuni paradigmi kantiani costituisce la "firma francese" del loro heideggerismo.

Prossimità e distanza: note sulla ricezione di Heidegger nella filosofia francese contemporanea

IOFRIDA, MANLIO
2009

Abstract

Dopo aver delineato alcuni aspetti fondamentali del paesaggio filosofico francese degli anni fra le due guerre, periodo decisivo per la filosofia francese contemporanea, si prendono in esame due casi specifici dell'influenza di Heidegger su di essa: quello del giovane Foucault e quello del giovane Derrida. Al di là delle forti differenze fra i due autori, il comune riferimento ad alcuni paradigmi kantiani costituisce la "firma francese" del loro heideggerismo.
Martin Heidegger trent'anni dopo
293
310
Iofrida M.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/87260
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact