Il contributo intende indagare i debiti contratti dall'"Orlando furioso" di Ludovico Ariosto nei confronti dell'"Asino d'oro" di Apuleio, un classico del periodo argenteo finora poco considerato dalla critica, ma la cui influenza non è da sottovalutare per un umanista, quale Ariosto, che aveva avuto un apprendistato neoplatonico. Si analizzano prima casi di micro-intertestualtià e poi due casi di macro-intertestualità, per cui si può parlare di vere e proprie riscritture ariostesche di due novelle apuleiane.

L'"Asino d'oro" nel "Furioso". Primi appunti

Severi A.
2022

Abstract

Il contributo intende indagare i debiti contratti dall'"Orlando furioso" di Ludovico Ariosto nei confronti dell'"Asino d'oro" di Apuleio, un classico del periodo argenteo finora poco considerato dalla critica, ma la cui influenza non è da sottovalutare per un umanista, quale Ariosto, che aveva avuto un apprendistato neoplatonico. Si analizzano prima casi di micro-intertestualtià e poi due casi di macro-intertestualità, per cui si può parlare di vere e proprie riscritture ariostesche di due novelle apuleiane.
Ariosto e gli antichi. Riscritture dei classici nell'"Orlando furioso"
37
55
Severi A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/864736
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact