Catone (e Virgilio) alla prova del figuralismo