Guido da Arezzo, il Liber mitis e la medicina ad Arezzo nel Duecento