Il cardinale Galeotto Tarlati da Pietramala (1352/1356-1398) tra politica e letteratura