Riassunto Materia e segni della storia sostanzialmente e formalmente uniti: alcuni casi di studio Ancorché in tempi successivi e con intenti diversi dei vari committenti, le finalità perseguite dallo studio sui cinque manufatti di interesse storico-artistico, oggetto della presente Nota, sono fondamentalmente riconducibili a: attribuzione, periodo e tecnica di esecuzione, caratterizzazione dei materiali, valutazione dello stato di conservazione. Si tratta di: • un dipinto ad olio su tavola “Madonna con Bambino e i Santi Girolamo e Caterina da Siena” (85 x 63 cm), attribuito al pittore senese Domenico Beccafumi (1486-1551); • un dipinto ad olio su tela raffigurante un giovane uomo visto di tre quarti e ritratto entro un ovale a finto marmo (73,8 x 61,7 cm), attribuito al pittore fiammingo Antony Van Dyck (1599-1641); • un dipinto ad olio su tela raffigurante un uomo che legge (70 x 50,5 cm), attribuibile a Gherardo delle Notti (1590-1656); • un dipinto ad olio su metallo raffigurante “Cristo crocifisso con due angeli dolenti” (40 x 30 cm), di autore ignoto; • un disegno a sanguigna raffigurante la “Trasfigurazione” di Raffaello Sanzio (88 x 51 cm), la cui attribuzione alla Scuola del pittore urbinate è attualmente oggetto di studio. L’analisi iconografica dei suddetti manufatti nonché gli approfondimenti storici dei periodi coinvolti insieme con le tendenze e gli scenari di carattere artistico, tecnico, sociale e culturale sono stati presi in esame e posti a confronto, allo scopo di addivenire a risposte affidabili al quesito relativo alla loro attribuzione. Ma l’indagine ha riguardato anche la valutazione dei corrispondenti stati di conservazione nonché la proposizione degli opportuni interventi di restauro e delle condizioni ottimali microclimatiche per il mantenimento del benessere dei manufatti. Le risposte, fornite con l’impiego di varie tecniche diagnostiche ed il supporto delle conoscenze di carattere storico-artistico, hanno evidenziato situazioni e condizioni diverse e, comunque, emblematiche di realtà significative che si riferiscono alla produzione artistica nazionale e internazionale. Summary Matter and signs of history substantially and formally united: case studies The study wants to investigates not only on the validity of the attribution of five works of art but also on on the knowledge of their state of preservation, of technique and materials used . The five paintings are: • oil on wood “Madonna con Bambino e i Santi Girolamo e Caterina da Siena” (85 x 63 cm), ascribed to Domenico Beccafumi (1486-1551); • oil on canvas representing a young man (73,8 x 61,7 cm), wich can be ascribed to Antony Van Dyck (1599-1641); • oil on canvas representing a man reading with an oil lamp (70 x 50,5 cm), wich can be ascribed to Gherardo delle Notti (1590-1656); • oil on metal “Cristo crocifisso con due angeli dolenti” (40 x 30 cm); • sanguigna on paper representing the“Trasfigurazione” according to Raffaello Sanzio model (88 x 51 cm), whose attribution to Sanzio’s school is now under examination. The iconografic analysis, the historical deepenings of the periods involved and the artistic, technical and social tendencies have been investigated and places to comparison, in order to reach an answers about their attribution. The conservation conditions has been investigated and some indications for the restoration and preservation has been given. The diagnostic analysis supported by the stylistic considerations have evidenced various and, however, emblematic situations and conditions of meaningful truths that refer to the national and international artistic production.

Materia e segni della storia sostanzialmente e formalmente uniti: alcuni casi di studio.

LORUSSO, SALVATORE;MATTEUCCI, CHIARA;NATALI, ANDREA;
2009

Abstract

Riassunto Materia e segni della storia sostanzialmente e formalmente uniti: alcuni casi di studio Ancorché in tempi successivi e con intenti diversi dei vari committenti, le finalità perseguite dallo studio sui cinque manufatti di interesse storico-artistico, oggetto della presente Nota, sono fondamentalmente riconducibili a: attribuzione, periodo e tecnica di esecuzione, caratterizzazione dei materiali, valutazione dello stato di conservazione. Si tratta di: • un dipinto ad olio su tavola “Madonna con Bambino e i Santi Girolamo e Caterina da Siena” (85 x 63 cm), attribuito al pittore senese Domenico Beccafumi (1486-1551); • un dipinto ad olio su tela raffigurante un giovane uomo visto di tre quarti e ritratto entro un ovale a finto marmo (73,8 x 61,7 cm), attribuito al pittore fiammingo Antony Van Dyck (1599-1641); • un dipinto ad olio su tela raffigurante un uomo che legge (70 x 50,5 cm), attribuibile a Gherardo delle Notti (1590-1656); • un dipinto ad olio su metallo raffigurante “Cristo crocifisso con due angeli dolenti” (40 x 30 cm), di autore ignoto; • un disegno a sanguigna raffigurante la “Trasfigurazione” di Raffaello Sanzio (88 x 51 cm), la cui attribuzione alla Scuola del pittore urbinate è attualmente oggetto di studio. L’analisi iconografica dei suddetti manufatti nonché gli approfondimenti storici dei periodi coinvolti insieme con le tendenze e gli scenari di carattere artistico, tecnico, sociale e culturale sono stati presi in esame e posti a confronto, allo scopo di addivenire a risposte affidabili al quesito relativo alla loro attribuzione. Ma l’indagine ha riguardato anche la valutazione dei corrispondenti stati di conservazione nonché la proposizione degli opportuni interventi di restauro e delle condizioni ottimali microclimatiche per il mantenimento del benessere dei manufatti. Le risposte, fornite con l’impiego di varie tecniche diagnostiche ed il supporto delle conoscenze di carattere storico-artistico, hanno evidenziato situazioni e condizioni diverse e, comunque, emblematiche di realtà significative che si riferiscono alla produzione artistica nazionale e internazionale. Summary Matter and signs of history substantially and formally united: case studies The study wants to investigates not only on the validity of the attribution of five works of art but also on on the knowledge of their state of preservation, of technique and materials used . The five paintings are: • oil on wood “Madonna con Bambino e i Santi Girolamo e Caterina da Siena” (85 x 63 cm), ascribed to Domenico Beccafumi (1486-1551); • oil on canvas representing a young man (73,8 x 61,7 cm), wich can be ascribed to Antony Van Dyck (1599-1641); • oil on canvas representing a man reading with an oil lamp (70 x 50,5 cm), wich can be ascribed to Gherardo delle Notti (1590-1656); • oil on metal “Cristo crocifisso con due angeli dolenti” (40 x 30 cm); • sanguigna on paper representing the“Trasfigurazione” according to Raffaello Sanzio model (88 x 51 cm), whose attribution to Sanzio’s school is now under examination. The iconografic analysis, the historical deepenings of the periods involved and the artistic, technical and social tendencies have been investigated and places to comparison, in order to reach an answers about their attribution. The conservation conditions has been investigated and some indications for the restoration and preservation has been given. The diagnostic analysis supported by the stylistic considerations have evidenced various and, however, emblematic situations and conditions of meaningful truths that refer to the national and international artistic production.
2009
Scienza e patrimonio culturale nel mediterraneo. Diagnostica e conservazione, esperienze e proposte per una carta del rischio
295
303
S. Lorusso; C. Matteucci; A. Natali; S. Tumidei
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/85539
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact