This essay focuses on Anna Maria Maccheroni, who was one of Maria Montessori’s first students and who played a decisive role in spreading the Montessori pedagogy. The aim of this paper is to shed light on her human and professional path, starting from the meeting that she had with Maria Montessori attending her lectures at the University of Rome, in 1906, up to her pioneering experience as director of the first “Casa dei Bambini” (Children’s Home), established at the Humanitarian Society of Milan in October 1908. Autobiographical sources are mainly used, including her memoirs published in 1956 under the title “Come conobbi Maria Montessori” (How I met Maria Montessori), and some letters sent by Anna Maria Maccheroni to the scholar, which reveal the doubts and difficulties of a novice Montessori teacher, in a pioneering and entirely experimental phase of her experience.

Questo saggio focalizza l’attenzione sulla figura di Anna Maria Maccheroni, che fu una delle prime allieve di Maria Montessori e che ebbe un ruolo determinante nella diffusione della pedagogia montessoriana. L’intento è quello di gettare luce sul suo percorso umano e professionale, a partire dall’incontro avvenuto con la studiosa durante la frequenza delle sue lezioni, presso l’Università di Roma, nel 1906, fino alla sua esperienza pionieristica in qualità di direttrice della prima Casa dei Bambini, istituita presso la Società Umanitaria di Milano nell’ottobre del 1908. Per questa indagine ci si avvale principalmente di fonti autobiografiche, tra cui le memorie pubblicate dalla stessa nel volume Come conobbi Maria Montessori (1956) e alcune lettere inviate da Anna Maria Maccheroni a Maria Montessori, da cui traspaiono i dubbi e le difficoltà di un’insegnate montessoriana, alle prime armi, in una fase pionieristica e tutta sperimentale della sua esperienza.

Anna Maria Maccheroni: la pioniera delle prime Case dei Bambini

Tiziana Pironi
2022

Abstract

Questo saggio focalizza l’attenzione sulla figura di Anna Maria Maccheroni, che fu una delle prime allieve di Maria Montessori e che ebbe un ruolo determinante nella diffusione della pedagogia montessoriana. L’intento è quello di gettare luce sul suo percorso umano e professionale, a partire dall’incontro avvenuto con la studiosa durante la frequenza delle sue lezioni, presso l’Università di Roma, nel 1906, fino alla sua esperienza pionieristica in qualità di direttrice della prima Casa dei Bambini, istituita presso la Società Umanitaria di Milano nell’ottobre del 1908. Per questa indagine ci si avvale principalmente di fonti autobiografiche, tra cui le memorie pubblicate dalla stessa nel volume Come conobbi Maria Montessori (1956) e alcune lettere inviate da Anna Maria Maccheroni a Maria Montessori, da cui traspaiono i dubbi e le difficoltà di un’insegnate montessoriana, alle prime armi, in una fase pionieristica e tutta sperimentale della sua esperienza.
Tiziana Pironi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/852177
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact