Alla domanda se è possibile conservare tutto ciò che è di culturale e artistico nel nostro Paese la risposta è ovviamente sì, purché vengano finalmente presi in considerazione e attuati i presupposti che affondano le radici negli insegnamenti di maestri quali Cavalcaselle, Longhi, Brandi. Il catalogo dei beni culturali di ogni centro, luogo, paese italiano, dal più grande al più piccolo, che spesso racchiude opere di qualità artistica grandissima; il potenziamento delle strutture locali di salvaguardia, in primis le Soprintendenze, l'assunzione di persone competenti, l'attenzione per l'insegnamento sia scolare che universitario, giusta la Convenzione di Faro. E poi no alle mostre spettacolo, se finanziate dallo Stato, che non di spettacolarizzare il patrimonio ma di custodirlo nel migliore dei modi deve occuparsi, recuperando quindi finanziamenti che devono essere investiti per la comunità, per far sì che il cittadino si senta parte di un circolo virtuoso che lo one al centro, attivo e non consumatore.

Possiamo conservare tutto? / Donatella Biagi. - In: FINESTRE SULL'ARTE. - ISSN 2612-6931. - STAMPA. - Anno III, n. 12:dicembre/gennaio/febbraio 2021(2021), pp. 27-28.

Possiamo conservare tutto?

Donatella Biagi
2021

Abstract

Alla domanda se è possibile conservare tutto ciò che è di culturale e artistico nel nostro Paese la risposta è ovviamente sì, purché vengano finalmente presi in considerazione e attuati i presupposti che affondano le radici negli insegnamenti di maestri quali Cavalcaselle, Longhi, Brandi. Il catalogo dei beni culturali di ogni centro, luogo, paese italiano, dal più grande al più piccolo, che spesso racchiude opere di qualità artistica grandissima; il potenziamento delle strutture locali di salvaguardia, in primis le Soprintendenze, l'assunzione di persone competenti, l'attenzione per l'insegnamento sia scolare che universitario, giusta la Convenzione di Faro. E poi no alle mostre spettacolo, se finanziate dallo Stato, che non di spettacolarizzare il patrimonio ma di custodirlo nel migliore dei modi deve occuparsi, recuperando quindi finanziamenti che devono essere investiti per la comunità, per far sì che il cittadino si senta parte di un circolo virtuoso che lo one al centro, attivo e non consumatore.
2021
Possiamo conservare tutto? / Donatella Biagi. - In: FINESTRE SULL'ARTE. - ISSN 2612-6931. - STAMPA. - Anno III, n. 12:dicembre/gennaio/febbraio 2021(2021), pp. 27-28.
Donatella Biagi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/847342
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact