Il contributo esamina l’autonomia tributaria degli enti locali, così come si è venuta progressivamente a caratterizzare, a seguito della riforma del Titolo V della Costituzione. In particolare, sono descritti i diversi modelli di autonomia nonché gli strumenti attraverso cui questa, in concreto, può esprimersi (tributi propri e derivati; compartecipazioni ed addizionali; gli strumenti perequativi).

L’autonomia tributaria degli enti locali

CARINCI, ANDREA
2009

Abstract

Il contributo esamina l’autonomia tributaria degli enti locali, così come si è venuta progressivamente a caratterizzare, a seguito della riforma del Titolo V della Costituzione. In particolare, sono descritti i diversi modelli di autonomia nonché gli strumenti attraverso cui questa, in concreto, può esprimersi (tributi propri e derivati; compartecipazioni ed addizionali; gli strumenti perequativi).
Quale ordinamento per gli enti locali
143
158
A. Carinci
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/84507
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact