Il Centro di Ricerca per l’interazione con le Industrie Culturali e Creative dell’Università di Bologna (CRICC) – nato dalla sinergia di sei dipartimenti che conta più di venti tra professori e ricercatori – si configura come infrastruttura abilitante per la definizione di processi e metodologie nella costruzione di relazioni tra ricerca, impiego di tecnologie digitali e imprese culturali e creative del territorio della regione Emilia-Romagna. CRICC e Fondazione Innovazione Urbana (FIU) hanno siglato a febbraio 2021 una convenzione per la realizzazione congiunta di attività nell’ambito del progetto di ricerca Bologna Data Stories (Vai et al., 2020). FIU nella sua vocazione plurale di centro di analisi, comunicazione, elaborazione e co-produzione sulle trasformazioni urbane, nell’ambito delle finalità del progetto Laboratorio Aperto di Bologna e nel perseguire il primario interesse pubblico di divulgare le azioni e i progetti rivolti all’innovazione e alla trasformazione urbana, ha espresso il bisogno di co-progettare con CRICC e l’Advanced Design Unit dell’Università di Bologna un volume sui progetti e sulle attività dei primi 4 anni di operatività. Interpretare le esperienze a scala urbana attraverso l’analisi e la rappresentazione dei dati significa attribuire un nuovo valore alle esperienze stesse, alle relazioni in potenza e alle trasformazioni continue della città (Formia, Gianfrate & Vai, 2021; Formia, Ginocchini & Ascari, 2021).

L’interazione con CRICC. Comunicare le relazioni attraverso i dati e la loro visualizzazione

Ascari Margherita;Colitti Simona;Vai Elena
2021

Abstract

Il Centro di Ricerca per l’interazione con le Industrie Culturali e Creative dell’Università di Bologna (CRICC) – nato dalla sinergia di sei dipartimenti che conta più di venti tra professori e ricercatori – si configura come infrastruttura abilitante per la definizione di processi e metodologie nella costruzione di relazioni tra ricerca, impiego di tecnologie digitali e imprese culturali e creative del territorio della regione Emilia-Romagna. CRICC e Fondazione Innovazione Urbana (FIU) hanno siglato a febbraio 2021 una convenzione per la realizzazione congiunta di attività nell’ambito del progetto di ricerca Bologna Data Stories (Vai et al., 2020). FIU nella sua vocazione plurale di centro di analisi, comunicazione, elaborazione e co-produzione sulle trasformazioni urbane, nell’ambito delle finalità del progetto Laboratorio Aperto di Bologna e nel perseguire il primario interesse pubblico di divulgare le azioni e i progetti rivolti all’innovazione e alla trasformazione urbana, ha espresso il bisogno di co-progettare con CRICC e l’Advanced Design Unit dell’Università di Bologna un volume sui progetti e sulle attività dei primi 4 anni di operatività. Interpretare le esperienze a scala urbana attraverso l’analisi e la rappresentazione dei dati significa attribuire un nuovo valore alle esperienze stesse, alle relazioni in potenza e alle trasformazioni continue della città (Formia, Gianfrate & Vai, 2021; Formia, Ginocchini & Ascari, 2021).
Fondazione Innovazione Urbana. Visioni e azioni dell’istituzione dedicata alle trasformazioni di Bologna
156
159
Ascari Margherita; Colitti Simona; Vai Elena
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/844428
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact