La proposta di direttiva della Commissione in tema di salari adeguati1 si va a collocare in un quadro europeo molto variegato, sia dal punto di vista dei meccanismi di fissazione dei minimi salariali che dei loro livelli. Entro tale contesto, l’obiettivo principale è quello di garantire condizioni di vita e di lavoro dignitose, favorite da un ampio accesso a salari minimi adeguati. Scopo del contributo è quello di valutare il potenziale impatto che la proposta della Commissione potrebbe avere sull’ordinamento italiano.

La proposta di direttiva UE sui salari minimi adeguati. Le opinioni di Maximilian Fuchs (Germania), Emanuele Menegatti (Italia), Thomas Pasquier (Francia), Barbara Surdykowska, Łukasz Pisarczyk (Polonia).

Emanuele Menegatti
2021

Abstract

La proposta di direttiva della Commissione in tema di salari adeguati1 si va a collocare in un quadro europeo molto variegato, sia dal punto di vista dei meccanismi di fissazione dei minimi salariali che dei loro livelli. Entro tale contesto, l’obiettivo principale è quello di garantire condizioni di vita e di lavoro dignitose, favorite da un ampio accesso a salari minimi adeguati. Scopo del contributo è quello di valutare il potenziale impatto che la proposta della Commissione potrebbe avere sull’ordinamento italiano.
Emanuele Menegatti
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/841421
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact