Hepatitis E virus (HEV) is an RNA virus causing an acute generally self-limited disease in humans. Pigs and wild boars are the main reservoirs. Identifying HEV positive pig farms is important to implement surveillance programmes for this emerging zoonotic agent and to limit the risk of introducing contaminated products into the food chain. The aim of this study was to evaluate the use of serosanguineous fl uids obtained as part of castration practice (processing fl uids, PF) to detect anti-HEV antibodies in newborn piglets. Fiftyfi ve paired serum and PF samples were collected from piglets of 20 different litters and tested with a commercial ELISA kit. A positive correlation (rho=0.677; p<0.01) was found between signal-to-cut-off (S/Co) ratio of anti-HEV antibodies in serum and PF samples. In all litters there was at least one positive piglet in serum. Thirteen litters (65%) were also positive in PF. To simulate the use of PF as pooled samples, the limit of detection of the ELISA was assessed mixing the PF sample with strong, medium, medium-weak and weak ELISA S/Co with 3, 4, 5 and 6 negative PF samples. Our results suggest that it is still possible to identify a positive PF pool when at least one individual PF with medium (S/Co>2.5) or strong (S/Co>6) antibody level is mixed with 5 or 6 individual negative PF samples. The detection of anti-HEV maternal-derived antibodies in PF confi rms a past exposure of sows to the virus. PF may represent a rapid, non-invasive and economical tool to identify HEV positive farms.

Il virus dell’epatite E (HEV) è un virus a RNA che causa, nell’uomo, un’epatite acuta generalmente autolimitante. I suini (domestici e selvatici) sono il principale reservoir. L’identifi cazione delle aziende infette è il presupposto principale per implementare dei programmi di sorveglianza per questa zoonosi, ormai considerata emergente, e per ridurre il rischio di introdurre prodotti contaminati nella fi liera di produzione degli alimenti. L’obiettivo del presente lavoro è stato quello di valutare il possibile uso degli emosieri testicolari ottenibili al momento della castrazione dei suinetti (processing fl uids, PF) per la ricerca di anticorpi anti-HEV. Cinquantacinque campioni individuali appaiati di siero e PF sono stati prelevati da altrettanti suinetti appartenenti a 20 diverse nidiate e analizzati con un kit commerciale ELISA per la ricerca di anticorpi anti-HEV. Una correlazione positiva (rho=0,677; p<0,01) è stata evidenziata tra il rapporto signal-to-cut-off (S/Co) degli anticorpi anti-HEV nei campioni di siero e di PF. In tutte le nidiate era presente almeno 1 suinetto sieropositivo ma solo 13 (65%) sono risultate positive anche nei PF. Per valutare il possibile utilizzo di pool di PF e il limite di rilevabilità del test ELISA, sono stati creati pool artifi ciali miscelando emosieri individuali positivi con valore ELISA S/Co alto, medio, medio-basso e basso con a 3, 4, 5 e 6 campioni individuali negativi di PF. I risultati ottenuti suggeriscono che è ancora possibile identifi care un pool positivo quando almeno un campione individuale di PF con medio (S/Co>2,5) o alto (S/Co>6) livello anticorpale è miscelato con 5 o 6 campioni individuali di PF negativi. Il rilevamento, nei PF, di anticorpi anti-HEV di origine materna indica una passata esposizione al virus delle scrofe. I PF potrebbero rappresentare uno strumento rapido, non-invasivo ed economico per identifi care le aziende infette da HEV.

INDAGINE PRELIMINARE SULLA PRESENZA DI ANTICORPI ANTI VIRUS DELL’EPATITE E (HEV) NEGLI EMOSIERI TESTICOLARI / PILOT INVESTIGATION ON THE PRESENCE OF ANTI - HEPATITIS E VIRUS ANTIBODIES IN PIGLET PROCESSING FLUIDS

DE LUCIA A.;OSTANELLO F.
2021

Abstract

Il virus dell’epatite E (HEV) è un virus a RNA che causa, nell’uomo, un’epatite acuta generalmente autolimitante. I suini (domestici e selvatici) sono il principale reservoir. L’identifi cazione delle aziende infette è il presupposto principale per implementare dei programmi di sorveglianza per questa zoonosi, ormai considerata emergente, e per ridurre il rischio di introdurre prodotti contaminati nella fi liera di produzione degli alimenti. L’obiettivo del presente lavoro è stato quello di valutare il possibile uso degli emosieri testicolari ottenibili al momento della castrazione dei suinetti (processing fl uids, PF) per la ricerca di anticorpi anti-HEV. Cinquantacinque campioni individuali appaiati di siero e PF sono stati prelevati da altrettanti suinetti appartenenti a 20 diverse nidiate e analizzati con un kit commerciale ELISA per la ricerca di anticorpi anti-HEV. Una correlazione positiva (rho=0,677; p<0,01) è stata evidenziata tra il rapporto signal-to-cut-off (S/Co) degli anticorpi anti-HEV nei campioni di siero e di PF. In tutte le nidiate era presente almeno 1 suinetto sieropositivo ma solo 13 (65%) sono risultate positive anche nei PF. Per valutare il possibile utilizzo di pool di PF e il limite di rilevabilità del test ELISA, sono stati creati pool artifi ciali miscelando emosieri individuali positivi con valore ELISA S/Co alto, medio, medio-basso e basso con a 3, 4, 5 e 6 campioni individuali negativi di PF. I risultati ottenuti suggeriscono che è ancora possibile identifi care un pool positivo quando almeno un campione individuale di PF con medio (S/Co>2,5) o alto (S/Co>6) livello anticorpale è miscelato con 5 o 6 campioni individuali di PF negativi. Il rilevamento, nei PF, di anticorpi anti-HEV di origine materna indica una passata esposizione al virus delle scrofe. I PF potrebbero rappresentare uno strumento rapido, non-invasivo ed economico per identifi care le aziende infette da HEV.
ATTI DELLA SOCIETÀ ITALIANA DI PATOLOGIA ED ALLEVAMENTO DEI SUINI
211
223
DI BARTOLO I., DE SABATO L., CHELLI E., ALBORALI G.L., TONNI M., MONINI M., DE LUCIA A., OSTANELLO F.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/833638
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact