La chiarezza comunicativa come prevenzione del rischio