La dialettica della divina onnipotenza