La salute come responsabilità sociale condivisa