Il saggio si occupa di Laura Martinozzi, duchessa reggente di Modena dal 1662 al 1674 in quanto vedova di Alfonso IV d’Este, studiandone le principali committenze alla luce del rapporto con lo zio cardinale Giulio Mazarino, e della consapevolezza del suo ruolo di sovrana. Frutto di una capillare ricerca d’archivio, lo studio presenta documenti inediti relativi alla data e al luogo di nascita della Martinozzi, finora sconosciuti e oggetto di discussione, e notizie sul suo forte legame con l'ordine religioso francese delle Visitandine, all’origine di alcune importanti commissioni per lo più ignorate dagli studi. L’Autrice delinea la “politica delle immagini” della duchessa, e il modo in cui Laura mirò a autorappresentare se stessa e il proprio ruolo; in conclusione rivela il significato ‘postumo’ e celebrativo della sala dei Medaglioni o dei Verdi nel Palazzo Ducale di Sassuolo (Modena), fino a oggi non compreso.

Le immagini e il potere. Nuovi documenti su Laura Martinozzi d’Este (1633-1685), duchessa di Modena e nipote del cardinale Mazarino / Sonia Cavicchioli. - In: TACCUINI D'ARTE. - ISSN 2283-5725. - STAMPA. - 13:(2021), pp. 57-69.

Le immagini e il potere. Nuovi documenti su Laura Martinozzi d’Este (1633-1685), duchessa di Modena e nipote del cardinale Mazarino

Sonia Cavicchioli
2021

Abstract

Il saggio si occupa di Laura Martinozzi, duchessa reggente di Modena dal 1662 al 1674 in quanto vedova di Alfonso IV d’Este, studiandone le principali committenze alla luce del rapporto con lo zio cardinale Giulio Mazarino, e della consapevolezza del suo ruolo di sovrana. Frutto di una capillare ricerca d’archivio, lo studio presenta documenti inediti relativi alla data e al luogo di nascita della Martinozzi, finora sconosciuti e oggetto di discussione, e notizie sul suo forte legame con l'ordine religioso francese delle Visitandine, all’origine di alcune importanti commissioni per lo più ignorate dagli studi. L’Autrice delinea la “politica delle immagini” della duchessa, e il modo in cui Laura mirò a autorappresentare se stessa e il proprio ruolo; in conclusione rivela il significato ‘postumo’ e celebrativo della sala dei Medaglioni o dei Verdi nel Palazzo Ducale di Sassuolo (Modena), fino a oggi non compreso.
2021
Le immagini e il potere. Nuovi documenti su Laura Martinozzi d’Este (1633-1685), duchessa di Modena e nipote del cardinale Mazarino / Sonia Cavicchioli. - In: TACCUINI D'ARTE. - ISSN 2283-5725. - STAMPA. - 13:(2021), pp. 57-69.
Sonia Cavicchioli
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
TACCUNI13_05 Cavcchioli.pdf

accesso riservato

Descrizione: Articolo
Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per accesso riservato
Dimensione 1.82 MB
Formato Adobe PDF
1.82 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Contatta l'autore

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/802959
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact