Il lavoro illustra i risultati della prima fase del progetto PRIN 2006 “Analisi comparativa di percorsi per il recupero di materia e di energia da rifiuti” relativo all’ottimizzazione delle attività di recupero di materia ed energia in sistemi di gestione integrata dei rifiuti urbani. Nel corso del primo anno di attività sono stati definiti i percorsi di recupero oggetto di studio, corrispondenti a tre livelli di raccolta differenziata complessiva ottenibili mediante il ricorso a diverse metodologie di raccolta. Ciascuno scenario di gestione viene analizzato con riferimento sia ad un contesto urbano di grande scala che ad un contesto provinciale di minori dimensioni. La definizione degli scenari consentirà di sviluppare, nella seconda fase del lavoro, le analisi energetiche, impiantistiche, ambientali ed economiche del sistema integrato, inclusive quindi sia delle filiere di recupero di materia (per carta, plastica, vetro, legno, ferro, alluminio, frazione organica), che delle filiere di recupero di energia dal rifiuto urbano residuo. Dal punto di vista metodologico le analisi energetiche ed ambientali verranno svolte secondo l’approccio LCA, in un’ottica di confronto tra le emissioni aggiuntive nell’ambiente associate a tutte le attività di recupero e le emissioni evitate grazie alla sostituzione di materie prime vergini e di combustibili fossili.

Analisi comparativa di percorsi per il recupero di materia e di energia da rifiuti urbani

BIANCHINI, AUGUSTO;PELLEGRINI, MARCO;SACCANI, CESARE
2008

Abstract

Il lavoro illustra i risultati della prima fase del progetto PRIN 2006 “Analisi comparativa di percorsi per il recupero di materia e di energia da rifiuti” relativo all’ottimizzazione delle attività di recupero di materia ed energia in sistemi di gestione integrata dei rifiuti urbani. Nel corso del primo anno di attività sono stati definiti i percorsi di recupero oggetto di studio, corrispondenti a tre livelli di raccolta differenziata complessiva ottenibili mediante il ricorso a diverse metodologie di raccolta. Ciascuno scenario di gestione viene analizzato con riferimento sia ad un contesto urbano di grande scala che ad un contesto provinciale di minori dimensioni. La definizione degli scenari consentirà di sviluppare, nella seconda fase del lavoro, le analisi energetiche, impiantistiche, ambientali ed economiche del sistema integrato, inclusive quindi sia delle filiere di recupero di materia (per carta, plastica, vetro, legno, ferro, alluminio, frazione organica), che delle filiere di recupero di energia dal rifiuto urbano residuo. Dal punto di vista metodologico le analisi energetiche ed ambientali verranno svolte secondo l’approccio LCA, in un’ottica di confronto tra le emissioni aggiuntive nell’ambiente associate a tutte le attività di recupero e le emissioni evitate grazie alla sostituzione di materie prime vergini e di combustibili fossili.
L. Rigamonti; M. Grossi; M.C. Sunseri; C. Dainese; F. Viganò; A. Bianchini; M. Pellegrini; S. Consonni; S. Cernuschi; M. Giugliano; C. Saccani
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/79633
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact