Una speranza per la petrolchimica italiana