Il saggio cerca di ricostruire la storia di un edificio di grande rilevanza storica a livello architettonico ed artistico, purtroppo sconosciuto ai più: la chiesa di San Michelino in Foro di Rimini. Dell’antica struttura, la cui origine è databile tra il IV e VI secolo, oggi è possibile vedere solo alcune porzioni, incastonate in edifici costruiti in epoche successive. Partendo dalle fonti documentarie e bibliografiche se ne ripercorre inizialmente la storia: da chiesa di competenza templare prima e giovannita poi, fino alla soppressione ed il passaggio a proprietà privata. Si propone quindi un breve studio svolto circa gli affreschi ritrovati fortuitamente nel 1993 nell’abside della chiesa con particolare riferimento all’immagine ancora conservata di una santa databile al XIII secolo. Tramite la lettura della stratigrafia delle murature viene in seguito ricostruita la storia dell’evoluzione del manufatto a livello architettonico. Infine, dopo aver analizzato lo stato di conservazione dell’edificio, si forniscono alcune linee guida di intervento per un progetto di restauro e valorizzazione della chiesa e dell’affresco al suo interno.

LA CHIESA DI SAN MICHELINO IN FORO A RIMINI: STORIA, ANALISI E PROGETTO

Serrau A.
;
Peroni A.
2013

Abstract

Il saggio cerca di ricostruire la storia di un edificio di grande rilevanza storica a livello architettonico ed artistico, purtroppo sconosciuto ai più: la chiesa di San Michelino in Foro di Rimini. Dell’antica struttura, la cui origine è databile tra il IV e VI secolo, oggi è possibile vedere solo alcune porzioni, incastonate in edifici costruiti in epoche successive. Partendo dalle fonti documentarie e bibliografiche se ne ripercorre inizialmente la storia: da chiesa di competenza templare prima e giovannita poi, fino alla soppressione ed il passaggio a proprietà privata. Si propone quindi un breve studio svolto circa gli affreschi ritrovati fortuitamente nel 1993 nell’abside della chiesa con particolare riferimento all’immagine ancora conservata di una santa databile al XIII secolo. Tramite la lettura della stratigrafia delle murature viene in seguito ricostruita la storia dell’evoluzione del manufatto a livello architettonico. Infine, dopo aver analizzato lo stato di conservazione dell’edificio, si forniscono alcune linee guida di intervento per un progetto di restauro e valorizzazione della chiesa e dell’affresco al suo interno.
Serrau A.; Lazzarini G.; Peroni A.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/788517
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact