In the increasingly widespread diffusion of the Italian brand abroad, Japan now plays a significant role. In fact, the boom in the popularity of Made in Italy in Japan dates back to the early 90s and, if gastronomy, fashion, football, design and travel were the leading actors at an early stage, more recently television dramas – and especially Italian crime fiction – also arrived. The aim of the present contribution is to reflect on the reception and diffusion of popular series such as Il commissario Montalbano and Don Matteo (which in recent years have landed on the successful crime channel AXN Mistery), in the wider context of the trend that in few decades has led Italy to be the foreign country most loved by Japanese people, among commonplaces, established stereotypes and prejudices (Miyake, 2011). In particular, it will be highlighted how the interest in the images of Italianity conveyed by that two specific productions intercept trends and phenomena firmly established in contemporary Japan, related to processes enhancing the acclaimed cultural authenticity closely linked to the construction and strengthening of national identity at a time of transformation and political-social crisis.

Nella crescente diffusione del brand Italia all’estero il Giappone gioca ormai un ruolo tutt’altro che trascurabile. Risale infatti ai primi anni ’90 il boom della popolarità del Made in Italy nell’arcipelago e, se trainanti sono stati nella fase iniziale la gastronomia, la moda, il calcio, il design e i viaggi, più recentemente sono arrivate anche le fiction televisive, in particolare il noir all’italiana. Obiettivo del contributo che qui si propone è riflettere sulla ricezione e diffusione di serie popolari quali Il commissario Montalbano e Don Matteo (approdate in anni recenti sul canale specializzato in crime di successo AXN Mistery), nel contesto più ampio del trend che nell’arco di pochi decenni ha portato l’Italia a essere il paese straniero più amato dai giapponesi, fra luoghi comuni, stereotipi ormai consolidati e pregiudizi (Miyake, 2011). In particolare, si evidenzierà come l’interesse per le immagini dell’italianità veicolate da questi due prodotti specifici intercettino tendenze e fenomeni già affermati nel Sol Levante, legati alle dinamiche di valorizzazione di una presunta autenticità culturale strettamente legata alla costruzione e al rafforzamento dell’identità nazionale in un momento di trasformazione e di crisi politico-sociale.

“Italians do it Better”: da don Matteo a Montalbano, il fascino discreto del noir all’italiana alla conquista del “Sol Levante"

Paola Scrolavezza
2020

Abstract

Nella crescente diffusione del brand Italia all’estero il Giappone gioca ormai un ruolo tutt’altro che trascurabile. Risale infatti ai primi anni ’90 il boom della popolarità del Made in Italy nell’arcipelago e, se trainanti sono stati nella fase iniziale la gastronomia, la moda, il calcio, il design e i viaggi, più recentemente sono arrivate anche le fiction televisive, in particolare il noir all’italiana. Obiettivo del contributo che qui si propone è riflettere sulla ricezione e diffusione di serie popolari quali Il commissario Montalbano e Don Matteo (approdate in anni recenti sul canale specializzato in crime di successo AXN Mistery), nel contesto più ampio del trend che nell’arco di pochi decenni ha portato l’Italia a essere il paese straniero più amato dai giapponesi, fra luoghi comuni, stereotipi ormai consolidati e pregiudizi (Miyake, 2011). In particolare, si evidenzierà come l’interesse per le immagini dell’italianità veicolate da questi due prodotti specifici intercettino tendenze e fenomeni già affermati nel Sol Levante, legati alle dinamiche di valorizzazione di una presunta autenticità culturale strettamente legata alla costruzione e al rafforzamento dell’identità nazionale in un momento di trasformazione e di crisi politico-sociale.
Paola Scrolavezza
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Cinergie_2020.pdf

accesso aperto

Descrizione: “Italians do it Better”: da don Matteo a Montalbano, il fascino discreto del noir all’italiana alla conquista del “Sol Levante”
Tipo: Versione (PDF) editoriale
Licenza: Licenza per Accesso Aperto. Creative Commons Attribuzione (CCBY)
Dimensione 729.21 kB
Formato Adobe PDF
729.21 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/786679
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact