Il saggio esamina il lavoro di importanti compagnie teatrali quali gli Anagoor, Il Teatro Valdoca e la Societas Raffaello Sanzio, ora Socìetas che, con varie modalità “animalizzano la scena”. L’intento è quello di rileggere eventi e modi di operare culturali e spettacolari alla luce della necessità, politica, di attribuire agli altri animali il peso che spetta loro nei prodotti culturali presi in esame. In consonanza con le teorie zooantropologiche, si intende rimarcare quanto l’essere umano si costruisca in congiunzione, contaminazione e ibridazione con l’altro animale, costruendo una identità relazionale. Dal dialogo con l’eterospecifico origina l’epifania, rivelazione dell’animale non-umano che ispira l’uomo e si manifesta nella nostra cultura. Con l’epifania animale l’uomo va oltre, si spoglia delle caratteristiche umane e sperimenta il volo dell’uccello o la forza del toro, entra in nuove dimensioni.

Animalizzare la scena

Laura Budriesi
2020

Abstract

Il saggio esamina il lavoro di importanti compagnie teatrali quali gli Anagoor, Il Teatro Valdoca e la Societas Raffaello Sanzio, ora Socìetas che, con varie modalità “animalizzano la scena”. L’intento è quello di rileggere eventi e modi di operare culturali e spettacolari alla luce della necessità, politica, di attribuire agli altri animali il peso che spetta loro nei prodotti culturali presi in esame. In consonanza con le teorie zooantropologiche, si intende rimarcare quanto l’essere umano si costruisca in congiunzione, contaminazione e ibridazione con l’altro animale, costruendo una identità relazionale. Dal dialogo con l’eterospecifico origina l’epifania, rivelazione dell’animale non-umano che ispira l’uomo e si manifesta nella nostra cultura. Con l’epifania animale l’uomo va oltre, si spoglia delle caratteristiche umane e sperimenta il volo dell’uccello o la forza del toro, entra in nuove dimensioni.
Laura Budriesi
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11585/776861
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact