Gli Okoshi-ezu (起絵図) della casa da tè: la duplicità della rappresentazione