Il servizio farmaceutico tra autonomia privata e vincoli propri del servizio pubblico