La direttiva europea 2002/49/EC, recepita in Italia con il D. Lgs. 194/05, richiede agli stati membri di valutare e ridurre il rumore ambientale mediante la costruzione di mappe acustiche e la conseguente formulazione di piani di azione per strade, ferrovie, aeroporti e agglomerati urbani. L’agglomerato di Bologna è composto dal comune o-monimo e da alcuni altri comuni limitrofi (Casalecchio di Reno, Calderara di Reno, Ca-stel Maggiore, San Lazzaro di Savena), che complessivamente includono più di 450 000 abitanti, alcune importanti autostrade e ferrovie ed un aeroporto internazionale, esten-dendosi su di un’area di più di 400 km2. Non è realistico pensare di costruire la mappa acustica “strategica”, cioè globale, di un agglomerato, semplicemente sovrapponendo alla cartografia comunale le mappe provenienti dai singoli gestori di infrastrutture. O-gnuno di essi ha infatti utilizzato cartografie non completamente allineate a quelle degli altri e, almeno nell’esperienza emiliano-romagnola, ha fornito solo informazioni “minimali” omettendo preziosi dettagli relativi alla composizione del traffico veicolare e ferroviario, alla validazione del modello acustico utilizzato (a volte diverso da quello raccomandato dalla Commissione Europea), alla griglia di valori dalla quale sono state ottenute le curve isolivello presentate, ecc. In pratica, se si vuole un valido modello acustico globale dell’intero agglomerato è necessario costruirlo da zero; così è stato fatto per l’agglomerato di Bologna; l’incarico è stato affidato al DIENCA, Università di Bologna. Per compiere questo lavoro è stato necessario reperire ed armonizzare dati provenienti da fonti diverse (spesso poco disposte a collaborare), individuando strategie di integrazione e validazione dei dati in un modello a grande scala che ha pochi precedenti in Italia.

La mappa acustica strategica dell’agglomerato di Bologna ai sensi del D. Lgs. 194/05 (relazione ad invito)

GARAI, MASSIMO;BARBARESI, LUCA;GUIDORZI, PAOLO
2009

Abstract

La direttiva europea 2002/49/EC, recepita in Italia con il D. Lgs. 194/05, richiede agli stati membri di valutare e ridurre il rumore ambientale mediante la costruzione di mappe acustiche e la conseguente formulazione di piani di azione per strade, ferrovie, aeroporti e agglomerati urbani. L’agglomerato di Bologna è composto dal comune o-monimo e da alcuni altri comuni limitrofi (Casalecchio di Reno, Calderara di Reno, Ca-stel Maggiore, San Lazzaro di Savena), che complessivamente includono più di 450 000 abitanti, alcune importanti autostrade e ferrovie ed un aeroporto internazionale, esten-dendosi su di un’area di più di 400 km2. Non è realistico pensare di costruire la mappa acustica “strategica”, cioè globale, di un agglomerato, semplicemente sovrapponendo alla cartografia comunale le mappe provenienti dai singoli gestori di infrastrutture. O-gnuno di essi ha infatti utilizzato cartografie non completamente allineate a quelle degli altri e, almeno nell’esperienza emiliano-romagnola, ha fornito solo informazioni “minimali” omettendo preziosi dettagli relativi alla composizione del traffico veicolare e ferroviario, alla validazione del modello acustico utilizzato (a volte diverso da quello raccomandato dalla Commissione Europea), alla griglia di valori dalla quale sono state ottenute le curve isolivello presentate, ecc. In pratica, se si vuole un valido modello acustico globale dell’intero agglomerato è necessario costruirlo da zero; così è stato fatto per l’agglomerato di Bologna; l’incarico è stato affidato al DIENCA, Università di Bologna. Per compiere questo lavoro è stato necessario reperire ed armonizzare dati provenienti da fonti diverse (spesso poco disposte a collaborare), individuando strategie di integrazione e validazione dei dati in un modello a grande scala che ha pochi precedenti in Italia.
2009
Atti XXXVI Convegno A.I.A.
Paper S1B-1
Paper S1B-6
Garai M.; Fattori D.; Barbaresi L.; Guidorzi P.
File in questo prodotto:
Eventuali allegati, non sono esposti

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11585/76534
 Attenzione

Attenzione! I dati visualizzati non sono stati sottoposti a validazione da parte dell'ateneo

Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact